top of page

Occhio al neo

Campagna di prevenzione tumori cutanei

  • 30 minuti
  • Da 1 euro
  • Farmacia Fanara dott. Salvatore

Descrizione del servizio

Prima di fargli vedere il sole, fallo vedere al dermatologo! Se diagnosticati in tempo, il 99% dei melanomi della pelle può essere trattato*. Il loro numero, tuttavia, è in costante aumento. La prevenzione, quindi, diventa una priorità. Tutti possono sviluppare un tumore della pelle nel corso della vita, e le ricerche nel settore ci dimostrano che anche il melanoma può essere curato se scoperto in tempo. Ciascuno di noi può controllare i propri nei con la semplice osservazione e, se qualcuno di essi desta sospetto, è opportuno farlo valutare dal dermatologo. Per questo è nato il progetto “Occhio al Neo”, un’iniziativa di prevenzione per sensibilizzare i cittadini sulla prevenzione dei tumori della pelle, attivata grazie alla collaborazione tra Farmaclinic e Farmacia dr Fanara. A partire dal mese di Giugno, è possibile effettuare il controllo dei nei “sospetti” (2 nei per ogni prenotazione). Operatori sanitari appositamente formati acquisiranno l’immagine del neo sospetto attraverso un apposito strumento, il videodermatoscopio e la invieranno ad un dermatologo che opera sotto il coordinamento clinico di MedEa, la prima clinica digitale. Chi sono i soggetti più a rischio? – le persone con pelle, occhi e capelli chiari (fototipo chiaro) – chi presenta molti nei, e chi ha una storia personale o familiare di melanoma – chi ha avuto molte scottature, soprattutto entro i 15 anni di vita, e chi è solito abbronzarsi nella cabine UVA Dove possono svilupparsi nei e melanomi? La pelle di tutto il corpo può esserne interessata, quindi è consigliata un’osservazione meticolosa e sistematica di tutta la superficie cutanea, aiutandosi anche con uno specchio, e includendo le unghie, la pianta dei piedi e il cuoio capelluto. Il 75% dei melanomi proviene da un neo pre-esistente. Perciò è essenziale non solo monitorare la comparsa dei nuovi nei, ma anche intercettare qualsiasi loro cambiamento di dimensioni, forma o colore. Come fare ad individuare un neo sospetto? Esiste un metodo, sviluppato, approvato e utilizzato a livello mondiale da tutti i dermatologi, per osservare con attenzione ed efficacia l’evoluzione dei nei e poter individuare l’insorgenza di un potenziale melanoma: il metodo ABCDE. Ogni neo va valutato con attenzione, ad intervalli mensili, seguendo scrupolosamente le lettere: - A (Asimmetria) - B (Bordi) - C (Colore) - D (Diametro) - E (Evoluzione) Per saperne di più


Dettagli di contatto

  • Farmacia Fanara dott. Salvatore, Via della Repubblica, Castellammare del Golfo, TP, Italia

    farmaclinicservizi@gmail.com


bottom of page